Recensione TP-LINK TL-WR702N

La prima impressione è di incredulità, questo router N è piccolissimo, si può portare nel taschino della camicia! Funziona come access point, router, bridge, client e repeater. L’ho acquistato perché spesso negli alberghi il segnale wi-fi è molto debole mentre è presente un attacco Ethernet che permette di connettere un laptop ma per me che viaggio con Tablet e smartphone non è molto utile. Collegando questo gioiellino alla presa LAN, che come default è predisposto per funzionare come acces point, si crea una potente rete wifi persino superiore a quella di molti router di grosse dimensioni. L’alimentazione avviene tramite il cavo USB che può essere collegato al suo alimentatore oppure ad una presa USB del computer. Il prezzo è ottimo, mi è costato circa 26,5 €. Acquistato da: eWide (Amazon market place), consegna velocissima.

 

Recensione come RANGE EXTENDER

PRO:

-Piccolo e facile da nascondere, trovato un punto in cui prende un cellulare basta collegarlo li e configurarlo tramite pc, Estende molto bene il segnale senza grosse perdite in un appartamento di medie dimensioni con diverse stanze

-Software aggiornato all’ultima versione disponibile, con molte funzionalità utili per il routing

-Configurazione guidata molto veloce

CONTRO:

-Lingua Esclusivamente in inglese, se non sapete cosa state facendo, e non sapete la lingua è meglio farsi aiutare.

-Non eccessivamente potente, come scritto prima se posizionato in un punto in cui non prende un telefonino non funziona correttamente

-Consiglio per la prima configurazione di collegarlo vicino al router da ripetere per evitare di doverlo raggiungere ogni volta in caso di bisogno

Recensione ASUS DSL-N55U

Il prodotto ad oggi si inserisce fra i migliori modem-router ADSL presenti sul mercato.

Note positive:

-Da segnalare la gestione QOS per stabilire chi deve avere priorità nella vostra rete (web, file sharing, posta o altro), Wifi potente a doppia banda 2.4Ghz+5Ghz, con possibili reti “Guest” e un hardware che fa il suo dovere agganciando la portante ADSL in maniera egregia e stabile.

-Il firmware nuovo di zecca, che è diventato ufficiale dopo tante beta, è uscito ieri (10 Agosto 2012) e presenta moltissime opzioni configurabili.

-E’ capace di gestire moltissime connessioni contemporanee, ottimo quindi per chi utilizza programmi di file sharing (eMule, BitTorrent, ecc)

-Ottimo l’impegno di ASUS nell’ascoltare gli utenti che lamentano problemi e sfornare poi nuovi firmware/risposte in merito.

Note negative:

-Ci sono dei bug presenti nel firmware, non ancora risolti ma sui quali la casa madre sta lavorando. Nulla comunque che renda l’apparato non fruibile.

-Scalda molto, è consigliabile (lo ha ammesso anche ASUS) comprare dei piedini per alzarlo ed aumentare il passaggio d’aria sotto il router o comprare una ventola di quelle che si usano per raffreddare i notebook.

In definitiva:

Merita tutti i soldi che costa, il supporto ASUS è buono e il device non vi farà pentire di averlo scelto.

Review DGN2200

Il DGN2200v1 è un modem produttivo, ben pensato, con un wifi a 300Mbit, 2 antenne (la potenza di trasmissione, eppure, non è poi molto buona), .

alcune raccomandazioni:

1. Assicurati che vi sia recapitato il più recente 2200v3, e NON il superato v1. Il v3 ha una cpu di nuova concezione e più veloce, doppia ram, rom 4 volte maggiore, e wifi più nuovo e raffinato.

Questo le specifiche:
DGN2200v1

rom 8MB
wifi bcm43222

DGN2200v3
cpu bcm6328@320Mhz

2) assicuratevi che abbia installato il firmware più aggiornato: la nuova versione è la V1.1.00.23_1.00.23 e, rispetto al firmware originale, ha un’interfaccia grafica molto meglio organizzata , un pannello di controllo con grandi icone che rappresentano, il funzionamento del modem ( .). puoi comunque scaricare il nuovo .

c’è una sola lucina adsl, Per monitorare il modem bisogna necessariamente attaccarsi alla pagina di stato del modem/router , .

Il modem/router si comporta bene con Alice , . Ricordo che le ADSL di Telecom Italia richiedono i seguenti parametri: nome utente=aliceadsl, password=aliceadsl.
è importante altresì configurare la modalità ADSL in “auto“, .
dgn2200v3 troubleshooting

Manuale alla configurazione del modem

Che cosa fa un router? Il router è un congegno elettronico che indirizza i dati ip tra diverse reti

I router sono dei apparati “intelligenti”, in grado di unire, ad esempio, reti LAN tramite tecnologie diverse.

Oltre alle diverse porte LAN, il router presenta una porta WAN (acronimo di Wide Area Network) al quale si deve connettere il cavo di rete per il collegamento ad Internet. Sui router-modem ossia i dispositivi che hanno anche un vero e proprio modem (normalmente, ADSL), il connettore WAN è rimpiazzato da una interfaccia LINE alla quale si dovrà allacciare il cavo telefonico dell’utenza ove è disponibile l’abbonamento adsl.
Un router che sia sfornito di funzionalità modem deve essere inevitabilmente congiunto, mediante un cavo ethernet (porta WAN), ad un modem capace di negoziare la connessione di rete.

Per accedere alla configurazione del router, si deve aprire un qualunque browser web, presente sul computer, e scrivere quanto segue:
192.168.1.1
192.168.1.1 dev’essere sostituito con l’indirizzo IP visualizzato nella sezione Gateway predefinito.
Appare una finestra per l’inserimento delle credenziali d’accesso al pannello di amministrazione del modem/router:
Se questo non si verifichi, suggeriamo di andare alla finestra per la configurazione delle interfacce del portatile, sul sistema privato.
Per entrare nell’amministrazione del modem/router è necessario digitare l’accoppiata nome utente – password usata dal produttore del congegno (normalmente admin admin o admin password). È calorosamente consigliato procedere alla modifica dei dati di convalidazione attraverso l’uso del pannello di amministrazione del modem/router.
Il router ha il compito di distaccare i sistemi collegati sulle interfacce LAN ed attraverso l’eventuale interfaccia Wi-Fi dalla rete WAN (Internet).
Il router, dopo che è collegato alla rete del fornitore Internet, riceve un indirizzo IP dal fornitore d’accesso e fungerà da punto di relazione per tutti I pc della rete locale (LAN) che devono affacciarsi sulla rete Internet.
La divisione tra interfacce LAN/wireless e rete pubblica è stata pensata inoltre per ovvi motivi di sicurezza: il modem/router, capace di funzionalità firewall, ferma per impostazione predefinita tutti i tentativi di connessione in arrivo dalla rete Internet mentre permette, senza limiti, il transito dell’intero traffico uscente.
Tutti pc della LAN, quindi, potrà di avere accesso ad Internet e connettersi senza restrizioni ai computer remoti ma nessun utente remoto potrà collegarsi ad uno qualsiasi degli apparati collegati in LAN (sostegno firewall).

Ora la configurazione del modem/router è effettivamente completata.